Cinque appuntamenti per celebrare il 30° anniversario dei corsi ad indirizzo musicale della Scuola Secondaria di I grado “F. G. Pignatelli”; hanno ripercorso i tanti anni di insegnamento della musica non solo con docenti ed alunni oggi frequentanti ma anche con ex alunni, alcuni dei quali ormai affermati musicisti.
Noi alunni delle terze classi abbiamo avuto l’onore di poter celebrare direttamente questo grande evento diventando protagonisti assoluti.
Ogni serata è stata dedicata ad uno degli strumenti su cui sono costruiti i corsi della nostra scuola: clarinetto, flauto, chitarra, violino, pianoforte. Ritrovarsi dunque sul palco con un pubblico cosi diverso: i nostri compagni, i docenti, genitori, cittadini attenti e amanti della musica, ci ha molto coinvolti e responsabilizzati per la buona riuscita di questo lungo e impegnativo programma.
Tante sono state le musiche e canzoni eseguite anche impegnative come Calypso, Little blues, Estartit accompagnate da chitarra, flauto, mandolino. Abbiamo ampliato il nostro bagaglio musicale avendo avuto la possibilità di apprendere notizie più approfondite su vari autori tra cui ElvisPresley, personaggio che pensavamo di conoscere ma che invece abbiamo scoperto in tante sue non note peculiarità.
Che cosa meravigliosa ascoltare la perfetta fusione armonica della chitarra elettrica, del banjo con la batteria e il basso; il pianoforte con violini, viola, violoncello, archi. É stata per noi una sfida assai impegnativa ma entusiasmante.
Magnifica, semplicemente, la serata finale che ha messo insieme, in un unico spettacolo, le scuole ad indirizzo musicale della provincia Ionica: la forza espressiva della musica ci ha trasportati in un mondo quasi surreale, dove le melodie ci hanno elettrizzato e dato quella carica adrenalinica per esprimere al massimo la nostra preparazione. Il consenso convinto del pubblico è stata la ricompensa del nostro sforzo. La nostra massima soddisfazione quando il pubblico, in piedi ha applaudito fragorosamente e a lungo.
La formula della nostra scuola è vincente. Il segreto? Unire alta professionalità e collegialità a passione e dedizione dei docenti di tutte le materie, nella loro attività didattica. La musica nel percorso educativo di noi giovani permette uno sviluppo armonioso, contribuisce a migliorare le relazioni, sviluppa la creatività.
Un consiglio? Ragazzi avete imparato a suonare uno strumento e una volta acquisita la Licenza Media, non abbandonatelo in un angolo della casa. Molto spesso le basi che si acquisiscono sono un ottimo trampolino di lancio per continuare percorsi musicali amatoriale o professionali.
Noi ci proponiamo di farlo, pensateci anche voi.

Classe 3 C

Annunci